Notizie in evidenza

PROSCENIO AGGETTANTE 2019

La rassegna del teatro sociale “Proscenio Aggettante” arrivata alla sua XXI^ edizione e incontra le “terre verdiane”, dove si sposano arte, musica e gusto.

Queste terre sono state culla di tanti artisti, come non ricordare il maestro Giuseppe Verdi che nacque nelle campagne di Roncole, una frazione di Busseto (PR), diventato compositore affermato, ricco e noto al pubblico internazionale, riscoprì il fascino della campagna, le terre della sua infanzia, quelle che oggi definiamo “Terre Verdiane” proprio in suo onore.

Coinvolti in questa finale della rassegna di Teatro Sociale organizzata da FITeL Nazionale sono i “Piccoli Teatri” dei Comuni di Fiorenzuola d’Arda, Fontanellato, Soragna e Roccabianca (nella frazione di Ragazzola).

L'ingresso agli spettacoli è a offerta libera ed è possibile fare la prenotazione tramite il servizio biglietteria, prossimamente aggiorneremo la notizia con il programma dettagliato della rassegna.

L’apertura della rassegna si terrà il 23 settembre nel Teatro comunale di Soragna con lo spettacolo “La vertigine della libertà”, riduzione teatrale, realizzata da Guido Mezzera del capitolo più conosciuto de “I fratelli Karamazov” di Fedor Dostoevskij: “La leggenda del Grande Inquisitore”.

L’esperienza di questi anni della rassegna “Proscenio Aggettante” è un momento molto importante della vita associativa di FITeL, è un arricchimento che viene dall’incontro con le compagnie che partecipano alla rassegna e il “camminare insieme” porta a scoprire anche un territorio dove si sposano arte, musica e gusto.

Notizie in evidenza